Malattie Rare

Le malattie rare sono un ampio gruppo di affezioni (5-6 mila), definite dalla bassa prevalenza nella popolazione. A livello europeo, in base alle indicazioni del “Programma d’azione comunitario sulle malattie rare 1999 2003”, si definisce “rara” una malattia che colpisce non più di 5 pazienti su 10.000 abitanti. 
Le malattie rare sono poco conosciute e spesso prive di terapia specifica, e il nostro Servizio sanitario nazionale prevede particolari forme di tutela per le persone che ne sono affette. 
Tali forme di tutela, previste dal Decreto ministeriale 18 maggio 2001, n. 279 (Regolamento di istituzione della rete nazionale delle malattie rare e di esenzione dalla partecipazione al costo delle relative prestazioni sanitarie), consistono sia nell’esenzione dalla partecipazione al costo di tutte le prestazioni sanitarie, incluse nel Livelli essenziali di assistenza (LEA) necessarie per la diagnosi e il trattamento, sia nella creazione di una rete di presidi sanitari per l’assistenza.

Il suddetto Regolamento prevede l’istituzione di una Rete nazionale dedicata alle malattie rare, mediante la quale sviluppare azioni di prevenzione, attivare la sorveglianza, migliorare gli interventi volti alla diagnosi e alla terapia, e promuovere l’informazione e la formazione. La Rete è costituita da presidi accreditati, appositamente individuati dalle Regioni quali centri abilitati ad erogare prestazioni finalizzate alla diagnosi ed al trattamento delle malattie rare, secondo protocolli clinici concordati. A tali presidi, inoltre, è affidato il compito di collaborare con i medici di famiglia ed i servizi territoriali. Il Regolamento prevede che i presidi della rete abbiano documentata esperienza di attività diagnostica o terapeutica specifica per i gruppi di malattie o per le singole malattie rare e dispongano di idonea dotazione di strutture di supporto e di servizi complementari, inclusi, per le malattie che lo richiedono, servizi per l’emergenza e per la diagnostica biochimica e genetico molecolare.

La sorveglianza è centralizzata attraverso l’istituzione del Registro nazionale delle malattie rare presso l’Istituto Superiore di Sanità, al fine di ottenere a livello nazionale un quadro complessivo della diffusione delle malattie rare e della loro distribuzione sul territorio e migliorare la conoscenza riguardo a cause e fattori di rischio ad esse associati.

Il Regolamento prevede poi il diritto all’esenzione per le prestazioni sanitarie correlate alla malattia, selezionate dal medico curante tra quelle incluse nei LEA secondo criteri di appropriatezza ed efficacia rispetto alle condizioni cliniche individuali e, per quanto possibile, sulla base di protocolli clinici concordati con il presidio di riferimento competente. Ai fini dell’esenzione il regolamento individua 284 malattie e 47 gruppi di malattie rare.

Il diritto all’esenzione è previsto anche per le prestazioni diagnostiche necessarie a confermare o escludere il sospetto diagnostico di una delle malattie rare incluse, formulato da uno specialista del Servizio sanitario nazionale.
In tal caso, l’assistito è indirizzato al presidio della rete in grado di garantire la diagnosi della specifica malattia.

LINK UTILI

Ministero della Salute – Le malattie rare

Laziosanità ASP – Le malattie rare

Servizi dalla A alla Z

Le iniziative della Asl Roma 3 per l’8 marzo

L’8 marzo 2024 dalle ore 9:00 alle ore 17.00, si svolgerà presso la Casa della Salute – Lungomare Paolo Toscanelli, 230 – Ostia, la terza edizione dell’evento “La cura come Maternage”. Sarà un’intera giornata dedicata a tutte le donne, in particolar modo

Read More »

Apertura ambulatorio controlli neonatali e dimissione a 48H.

Dal 15 marzo 2024 sarà attivo per l’utenza che accede al punto nascita del Presidio G. B. Grassi, l’Ambulatorio dedicato ai controlli neonatali. Le indicazioni della Società Italiana di Neonatologia richiede una valutazione del neonato entro 7-10 gg dalla dimissione. Nell’UOC Ostetricia

Read More »

USO APPROPRIATO E CONSAPEVOLE DEGLI ANTIBIOTICI A CONTRASTO DELL’ANTIBIOTICO RESISTENZA LINEE DI INDIRIZZO PER I MEDICI VETERINARI

Piano regionale della Prevenzione 2021-2025 e sua attuazione per l’azione 11 “ Promozione dell’uso appropriato degli antibiotici in ambito veterinario” del Programma Predefinito 10 “ Misure per il contrasto dell’antimicrobico resistenza”. Linee di indirizzo dell’uso appropriato e consapevole degli antibiotici a contrasto

Read More »

NEL 2024 SI CONTINUA A MORIRE SUI LUOGHI DI LAVORO!!!!

La cronaca quotidiana relativa agli infortuni sul lavoro è sempre più paragonabile ad un bollettino di guerra, nonostante la continua attenzione e la rinnovata sensibilità della pubblica opinione sul tema. Ciò non basta! Siamo chiamati tutti a fare la nostra parte! Al

Read More »

Presentazione del PDTA Demenze della ASL Roma 3 – 23/2/2024

PRESENTAZIONE DEL PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO-ASSISTENZIALE PER LE DEMENZE NELLA ASL ROMA 3 VENERDI 23 FEBBRAIO 2024 Ore13:00 -15:45 AULA RAFFAELLO – Via di Casal Bernocchi 73 Il crescente invecchiamento della popolazione comporta un progressivo aumento dei casi di demenza in tutto il mondo,

Read More »