P.O. Centro Paraplegici “Gennaro Di Rosa”

Sede

Viale Vega,3 Ostia 00122 Roma

Direttore

Dr.ssa Maria Grazia Budroni

Direttore U.O.C. Direzione Medica di Presidio Ospedaliero Unico Osp.li Grassi-C.P.O.

06 56481

MISSION

Il Centro Paraplegici di Ostia nasce nel maggio 1957 come primo Centro italiano dedicato alla cura delle persone con lesione midollare per iniziativa dell’INAIL che integrò funzionalmente il centro di Ostia con il Centro Traumatologico Ortopedico della Garbatella di Roma.

Mission del CPO è il rispetto della persona in ogni suo aspetto ed il sostegno per il raggiungimento di una migliore qualità della vita e di una reale integrazione.

E, infatti, proprio per le sue caratteristiche, nel 2003 al CPO è stata riconosciuta la definizione di Unità Spinale Post-acuzie. Con il Decreto n. 80/2010, è stato stabilito che “la Struttura mantenga la specificità riabilitativa, connotandosi come Centro per il trattamento delle lesioni midollari e nel 2022 con la Determina della Regione Lazio G01328 del 10.02.22 viene confermata la definizione di Unità Spinale.

Nel tempo, grazie ad un pool di professionisti specializzati, il Centro Paraplegici è diventato un punto di riferimento non solo per la cura e la riabilitazione della persona con lesione midollare, ma anche per il suo reinserimento sociale e lavorativo, attivando i servizi socio-sanitari di residenza del paziente e provvedendo anche a rendere accessibile ed accogliente la sua casa.

Molti pazienti qui trattati sono di giovane età, colpiti dal trauma nel pieno del loro ciclo vitale, giovani che spesso non hanno concluso gli studi: diventa perciò fondamentale che la scuola e le nuove tecnologie informatiche entrino negli ospedali dando la possibilità a tali pazienti di concludere il loro iter di formazione.

Il CPO, fin dalla nascita, grazie ai suoi operatori, ha avuto una sensibilità ed una vocazione socio-sanitaria che dopo 50 anni gli permette di avere ancora un futuro denso di aspettative.
Il rapporto che si crea fra i pazienti e il CPO continua anche dopo le dimissioni: questa disabilità richiede controlli periodici e trattamenti ciclici, con tecnologie sempre più sofisticate.

Nel 2021 è stato attivato il nuovo reparto di Recupero e Riabilitazione che è in grado di accogliere pazienti con disabilità complessa con potenzialità di recupero funzionale, nella fase di post-acuzie e/o riacutizzazione della malattia. Il ricovero in reparto è quindi riservato a pazienti affetti da disabilità secondarie a patologie del sistema nervoso, dell’apparato locomotore, respiratorio e cardiovascolare.

L’equipe riabilitativa è composta da Medici, Fisioterapisti, Terapisti Occupazionali e Logopedisti, che elaborano il Progetto Riabilitativo Individuale e lo attuano in base ai diversi Programmi Riabilitativi.

Gli interventi di riabilitazione vengono effettuati prevalentemente nella Palestra sita al piano terra dell’edificio, dotata di macchinari e attrezzature di ultima generazione.

Unità Operative

Attualmente l’Ospedale CPO è sede di:

  • U.O.C. RECUPERO E RIABILITAZIONE – UNITÀ SPINALE
    • Unità Spinale Degenza Ordinaria 14 posti letto + 10 di prossima attivazione
    •  Recupero e Riabilitazione (cod.56) Degenza Ordinaria 14 posti letto
    • Day Hospital Unità Spinale 1 posto letto + 1 di prossima attivazione
    • Day Hospital Riabilitativo (cod.56) 1 posto letto
    • Area Riabilitiva
      • Casa agevole
      • Palestra
      • Servizio di Terapia Occupazionale
  • U.O.C. NEFROLOGIA E DIALISI
    • Unità di Dialisi Decentrata dell’Osp. G. B. Grassi
    • Servizio di Emodialisi Ambulatoriale 10 posti letto + 2 contumaciali

Altre Strutture Presenti

  • Sala Operatoria
  • Servizio di Radiologia
  • Servizio Sociale
  • Poliambulatorio Specialistico
  • Centro Unico Prenotazione (C.U.P.)